Foto e poesia 2017 5 Ottobre 2017 – Tipologia: Mostre

MOSTRA FOTO E POESIA

“PAROLA E FORMA”

presso Conference Hall dell’Union Lido Park & Resort di Cavallino Treporti. Cerimonia di premiazione con presentazione del libro, a seguito del Concorso indetto dall’Associazione Culturale Editoriale Unicorn.

Apertura della mostra: inaugurazione sabato 23 settembre 2017, alle ore 18:00

in MOSTRA dal 23 a 30 settembre,  dalle ore 18:00 alle 21:00

PRESENTAZIONE >> Se vogliamo “rimanere svegli ai limiti dei sogni”, credo che meriti soffermarsi brevemente almeno su un esempio celeberrimo che traccia nella storia della cultura e dell’arte, un percorso comprensibile sull’idea di “Parola e Forma”, l’Uomo Vitruviano. (disegno realizzato da Leonardo da Vinci presumibilmente verso il 1490 e conservato presso la Galleria dell’Accademia di Venezia).

Questa conosciutissima opera è accompagnata in alto e in basso dalle parole di un passo di Vitruvio a cui Leonardo da forma trascrivendo e illustrando le proporzioni del corpo umano contenute geometricamente in un quadrato racchiuso da un cerchio.
E’ curioso constatare che un uomo che si definiva “Omo senza lettere” sia riuscito con questa opera a rappresentare l’arte suprema del “saper vedere”.

Ritornando ai tempi attuali, dobbiamo ammettere che la parola nell’arte, sia essa scritta, disegnata, declamata, cancellata, è un elemento fondamentale per varie sperimentazioni, accompagnando significativi cambiamenti delle varie poetiche.

In tutte le poetiche artistiche del ‘900, fino alla contemporaneità, la relazione parola/immagine ha permesso un’infinità di forme espressive, cambiando significativamente sia la pittura, la fotografia e la stessa forma del testo scritto, poetico, letterario o artistico.

La “forma della parola” o anche la “parola-forma” si afferma con gli artisti della “poesia concreta” già negli anni cinquanta e successivamente con la “poesia visiva”, per non parlare della “scrittura metropolitana” che attraverso i simboli del consumismo, rappresenta il mondo fatto di marchi e di parole che diventano delle vere icone dell’arte, o del graffitismo che tanto ha mosso la critica contemporanea.

Parole e forma la troviamo nella calligrafia, nelle parole pensieri e nelle parole negate.

Di tutta questa ricerca se ne è occupato il Mart (Museo dell’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto) nel 2007, con una mostra straordinaria dal titolo ” La Parola nell’Arte”.

Nel presentare questo terzo concorso di Fotografia e Poesia, devo dire che fin dalla prima edizione del 2015 l’idea della contaminazione tra l’arte fotografica e l’arte poetica ci è sembrata auspicabile e necessaria.
Di fatto oggi l’ambiguità della relazione tra immagine e scrittura è sempre più al centro dell’interesse e dell’indagine poetica di molti artisti.
Oggi si parla di contaminazione del linguaggio dell’arte ed è per questo che sempre di più l’estetica contemporanea trova la sua ragione in sperimentazioni sempre più avanzate nel verbo-visuale.

Desidero ringraziare la Regione Veneto, la Città Metropolitana di Venezia e il Comune di Cavallino Treporti per aver patrocinato l’evento, l’Union Lido Park & Resort per aver ospitato la mostra e le premiazioni, i curatori del libro e la giuria del concorso. 

Arch. Giacomo Rigutto

Presidente dell’Associaizone Culturale Editoriale Unicorn

Foto inaugurazione e premiazione 23/09/2017:

 

 

 

  

 

PROCLAMAZIONE VINCITORI:

1^ premio a Lucia Ferro e Maria Ferro >> NASCITA

2^ premio a Chiara Paolucci e Gholam Najafi >> UNTITLED 

3^ premio a Antonella Panazzolo e Walter Ponchia >> SE SOLTANTO POTESSI

Menzione d’onore a Giovanna Pastega >> LA CASA DEL DIO

ALTRE PARTECIPAZIONI:

Fabiana Cicatiello >> TI HO VISTA

Paolo Corò >> DIGNITA’

Cosetta Enzo e Ruben Finotello >> CASA A SPIRALE

Cosetta Enzo e Ruben Finotello >> TRATTO ASTRATTO

Lucia Ferro e Maria Ferro >> L’OFFERTA

Lucia Ferro e Maria Ferro >> PER VEDERTI

Lucia Ferro e Camillo Rigato >> VOLANO I DESIDERI

Lucia Ferro e Camillo Rigato >> TUTTO IL TEMPO

Lucia Ferro e Camillo Rigato >> IL VECCHIO PIOPPO

Luciana Latini >> PIOVE LUCE

Gholam Najafi >> CAMPI BRUCIATI

Giovanna Pastega >> MIGRANTES

Giovanna Pastega >> L’ANGELUS NOVUS

 

Per richiedere una copia della pubblicazione realizzata, potete scrivere a: redazione@associazioneculturaleunicorn.it

La Giuria del Concorso: Enrico Calenda, Ezio De Vecchi, Liliana Grueff, Valeria Rossetto

VALUTAZIONI >>

A “Nascita”, di Lucia Ferro (poesia) e Maria Ferro (fotografia), la giuria conferisce il primo premio per la buona originalità delle scelte ritmiche ed espressive. A un testo sommesso e minimale si relaziona un’immagine altrettanto semplice e minimale, in un rapporto metaforico nella sua astrazione e un accordo molto efficace tra la goccia che scava la pietra e l’immagine che la evoca.

“Untitled”, di Chiara Paolucci (poesia) e Gholam Najafi (fotografia), si conferisce il secondo premio per la convincente efficacia espressiva, che si compie nell’accostamento di una spazialità ampia dell’immagine a una parola libera ed evocativa. Il tutto in una incisiva originalità delle scelte linguistiche e fotografiche.

A “Se soltanto potessi”, di Antonella Panazzolo (poesia) e Walter Ponchia (fotografia), si conferisce il terzo premio del concorsoper l’efficacia espressiva e stilistica, in virtù della quale la forma nell’immagine allestita e ricercata dialoga con un testo ritmicamente interessante.

La Giuria assegna la Menzione d’onore a Giovanna Pastega per la poesia “La casa del dio” e l’abbinata fotografia, in considerazione delle originali scelte stilistiche ed espressive che affidano il tema mistico del testo all’espressione dei fasci luminosi che tagliano il buio.